RACCONTI EROTICI CATEGORIA (STUDENTESSA)

ELISA RACCONTA…
I MIEI RACCONTI EROTICI. Era una notte di mezza estate mi trovavo nuda nel letto e dal caldo, giravo su me stessa in continuazione avevo una voglia di scopare qualcuno o qualcosa, incredibile e dissi a me stessa:”devi fare sesso in qualche modo“. Ero solo una ragazzina quale sono io, di 18 anni appena compiuti… I miei genitori erano partiti per una vacanza di 15 giorni, avevo la casa libera 24 ore su 24 tutta per me a disposizione. Era l’una di notte incominciai, con la voglia incredibile che avevo di fare sesso a masturbarmi, iniziai a toccarmi in mezzo alle gambe ero un vero bagno di eccitazione…
Decisi di scendere al bar sotto casa… Per una bevanda fredda. Misi il mio vestitino corto bianco tutto trasparente, indossai i miei sandali e m’ incamminai verso l’ascensore. Avevo sempre quel tarlo fisso nella mente di incontrare qualcuno uomo o donna che sia per farci sesso orale ma anche anale… analmente ero vergine, avevo solo una volta, provato con degli ortaggi di piccola taglia…carote, o con il dito medio…
Una volta entrata dentro il bar che ho sotto la mia abitazione, mi diressi verso il frigorifero delle bevande ghiacciate… Dov’è in quell’istante c’era un uomo di 45 anni, era alto circa un metro e novanta, un tipo molto atletico accento Calabro e glabro. Mi guardò sorridendo ma poi continuo a scegliere la sua bevanda… Io mi avvicinai di fianco e gli strusciai i miei seni sul braccio sinistro… Si tratta praticamente del gesto tipico della donna, per far capire ad un uomo che ha voglia di scopare e basta, senza se e senza ma… l’uomo capisce subito al volo le mie intenzioni… Mi fece un cenno d’intesa e si diresse verso il bagno e senza neanche pensarci su… A quel punto un brivido salì dentro di me, ero molto inesperta per la gestione di certe situazioni… Ero agitata emozionata. In quel momento non riuscivo a capire bene come mi sarei dovuta comportare… Mi buttai e mi di diressi verso la tualet nel corridoio buio prima dei bagni; ero “eccitata” ma anche agitatissima… Ma l impulso sessuale prevalse su tutto! Passando senti l’uomo che mi fece <> Si era infilato in una delle turche degli uomini. Andai senza dire una parola… L’uomo mi guardò sorridendo e subito, mi appoggiò una mano sulla nuca forzando la mia scesa, verso il basso… Le mie ginocchia si piegarono in un attimo: spinse la mia testa verso i suoi testicoli… E con le labbra senti il suo pene durissimo tutto di traverso, attraverso i tessuti… Gli slacciati i pantaloni con una mano tirai fuori il suo c****e me lo misi in bocca…era grande, aveva un sapore dolce …. Ero eccitatissima! La mia vagina era a dir poco grondante… Con una mano gli tenevo il membro asinino sulla base e mi ricordo che – complice anche la sua mano che spingeva forte la mia nuca verso di lui – me lo mandai fino in gola… Quasi a togliermi il respiro. Mi venne quasi il vomito per quanto mi spingeva il suo grosso cazzo in gola… Ho avuto quasi – per un attimo – paura di morire soffocata… Tirai la testa indietro, forzando verso di lui con le mani cercando di spostarmi sempre più indietro, ed il tempo di far uscire dalla mia bocca il suo grosso coso…, che un getto di sperma mi inondò il viso nella zona nasale… E poi ancora un altro! E ancora… Mi alzai per correre verso il lavabo, per lavare e togliermi dal viso tutto quel liquido seminale di un bianco panna. Appena qualche instante, e mi sentii appoggiare il suo grosso cazzo al centro Delle mie chiappe piccole ma sode… (essendo una ragazza minuta di appena 1.70 alta x 48kg) proprio quando ero a 90 gradi per i lavaggi di rito! Il tempo di realizzare cosa stesse succedendo che lui mi alzò la gonnella e facendo largo con la mano mi infilò per bene la vagina… Inizialmente mi ritrassi e con la mano cercai di tenere a freno da dietro il suo bacino… Ma spinse talmente forte che annullò tutti i miei tentativi di fare resistenza… A colpi secchi violenti e ravvicinati mi fece raggiungere con pochissimi instanti: due orgasmi incredibili! Le gambe mi tremano dalla forza dei miei orgasmi credo fossero multipli… Ero in estasi totale, avevo cercato in quei momenti di non gridare dal piacere, visto che ci trovavamo in un bagno di un bar; ma avrei voluto gridare come una pazza! Fino al punto che sentii nuovamente il suo sperma caldissimo dentro di me riempire la mia fica bagnatissima, e stretta… Una volta uscito le mie ginocchia si piegarono letteralmente e rimasi aggrappata al lavabo! per non cadere a terra; grondante di sudore, di sperma, di piacere!

ELISA

RACCONTI EROTICI VERI AL 100X100

racconti erotici

Lascia un commento per questo annuncio


Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

PER FAVORE LEGGERE TUTTO L’AVVISO PRIMA DI PROCEDERE

I contenuti della presente sezione (testi, foto, immagini, grafica, materiali audio e video, logotipi, link, URL ecc.), sono immessi esclusivamente e autonomamente dagli utenti sotto la loro piena ed esclusiva responsabilità.
L'inserimento di materiale pedopornografico comporterà l'immediata segnalazione alle autorità competenti dei dati di accesso al sito al fine di consentire di risalire ai responsabili.
L'utente certifica di poterne disporre con pieno diritto del contenuto; inoltre dichiara che le immagini eventualmente inserite riguardano persone maggiorenni che hanno prestato manifesto consenso alla pubblicazione dell'immagine su iincontrii.com.
Selezionando l'apposito link e cliccando sul tasto "ACCETTO" oppure x in basso a destra per chiudere la schermata, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare i fornitori del servizio, proprietari e creatori di iincontrii.com, della responsabilità sul contenuto dell'annuncio e sull'utilizzo fatto della sezione.
Per una questione di gestione degli annunci presenti, non è possibile moderare tutto il contenuto il quale è controllato una tantum e tutte le inserzioni non conformi a quanto detto e scritto sulle norme contrattuali e le regole di inserimento, verranno immediatamente rimossi.

_E N T R A_

_E S C I_